Claudio Asciuti, genovese, over 40, professore di materie umanistiche nella scuola superiore, è il vincitore dell’ultima edizione del Premio Urania. Con il romanzo La notte dei pitagorici, Asciuti torna alla pubblicazione dopo anni di silenzio durante i quali la sua scrittura ha intrapreso una complessa e interessante evoluzione. Il motivo di questo allontanamento risiede sia nella mancanza di iniziative editoriali ricettive per testi tutt’altro che scontati come i suoi, nella penuria di opportunità professionali, sia nella sua ferma convinzione di Claudio Asciuti a non seguire mode letterarie, asservirsi a curatori, ma a perseguire con coerenza un proprio percorso creativo. Pur non disdegnando le iniziative underground come Intercom, su cui ha firmato alcune pagine di straordinaria polemica verso il fandom e il mondo della fantascienza italiana, Asciuti ha sempre pensato che fosse necessario raggiungere con la narrativa un pubblico più vasto ed eterogeneo di quello che le fanzine consentono. Ora, in occasione di questo premio, presentiamo uno speciale Intercom dedicato alla sua opera e alle sue idee, nella convinzione che "l’oggetto Internet" consenta una capillare diffusione dei testi impossibile da raggiungere con le fanzine tradizionali.
        Siamo sicuri di presentare ai nostri tradizionali lettori materiali interessantissimi e speriamo, sfruttando l’interesse catalizzato dal Premio Urania, di presentare il progetto Intercom a nuovi appassionati.
        Ma gli interessi di Claudio Asciuti non sono circoscritti alla narrativa (che, comunque, ha avuto diversi riconoscimenti come il premio per il racconto giallo bandito da Il Giallo Mondadori, o il Premio Tolkien), ma spaziano dal cinema (i libri Effetto macchina e Il cinema Fantasy, la rivista Fotogramma, gli interventi su Lucas, Carpenter e Weir ), alla storia delle esplorazioni geografiche (il saggio Il corsaro e il trasvolatore e numerosi interventi universitari), alla storia dell’alimentazione (La Gola, Compact Cucina di Garzanti), alla psicologia (Scienza Esperienza), alla filosofia (Quaderni razionalisti), allo studio dei fenomeni dell’irrazionale (Il giornale dei misteri), alla musica rock (Robot, Gong, Re Nudo, Best, La bancarella), fino ai giorni nostri come collaboratore di Carmilla e Pulp. Interessi che, come vedremo, vengono rielaborati e costituiscono l’immaginario da cui attingono tutte le sue opere narrative.
       Per chi, come me, di Claudio Asciuti è anche un amico, mettiamo a disposizione, in ordine cronologico nove racconti, editi e non, che rappresentano le tappe di questo autore attivo nella fantascienza italiana da quasi venticinque anni e che segnano anche le tappe della sua vita, le sue passioni, le disillusioni, le scoperte, come accade in un vero scrittore.
        E, visto che in questi giorni cade anche l’anniversario dei vent’anni di Intercom, ricordo che Claudio Asciuti ne è stato immediatamente tra i collaboratori, una voce attiva e irriverente che forse manca alla rivista come è organizzata ora.
Domenico Gallo




 

Io sono contrario a tutto ciò che è futuro
Domenico Gallo intervista Claudio Asciuti

antologia
Non è la terra degli uomini
Da Astralia n. 7/8, ottobre 1976
Art Decad
Un'Ambigua Utopia 7, 1980
Ricerche sull'agnello vegetale di Tartaria
1° stesura: Genova, ottobre 1984.
Revisione: estate 1993.
Appunti sulla spedizione Erebus
1° stesura: Genova, maggio 1986
Revisione: Genova, estate 1993
Intorno a lei, Magellano
Le ali della fantasia 5, 1986, Solfanelli
Ante lucem
1^ stesura: Sarzana/Genova ottobre 1987
2^ stesura: Genova, feb/mar 1988
Revisione: primavera 1993
Primi voli all'alba.
1° stesura: Genova, mag/giu 1990
2° stesura: estate 1992 
Revisione: primavera 1993
Falso ammiraglio dell'Oceano
1° Stesura: Genova, gennaio/febbraio 1990
2° Stesura: Genova, maggio 1992
Revisione: estate 1993.
Straniero in terra straniera
Novembre 1997

Quale racconto hai preferito?
Ante lucem
Appunti sulla spedizione Erebus
Art Decad
Falso ammiraglio dell'Oceano
Intorno a lei, Magellano
Non è la terra degli uomini
Primi voli all'alba.
Ricerche sull'agnello vegetale di Tartaria
Straniero in terra straniera



Bibliografia


da Delos 51
A volte ritornano, Vittorio Catani intervista Claudio Asciuti





IntercoM