Singolarità


 

Fig. 1: un processo di crescita iperbolica, dove nel punto di singolarità il numero di crescita diventa infinito e il suo inverso zero

Sebbene l'accelerazione e la complessità dei fenomeni hanno reso impossibile la previsione della maggior parte degli sviluppi concreti degli aspetti della società umana, ci sono fattori statistici che si fondano su grandezze a larga scala come salute, intelligenza, produttività velocità di trasmissione delle informazioni e velocità di processo dell'informazione che hanno fatto registrare degli aumenti che hanno progredito in modo sorprendentemente regolare. Tale fatto rende possibile un'estrapolazione nel futuro. La maggior parte di questi processi di crescita hanno un andamento esponenziale, caratterizzati da un raddoppio costante nell'arco di tempi regolari.

Ci sono comunque processi che crescono in un modo ancora maggiore.

Questa crescita che, matematicamente, viene definita iperbolica è caratterizzata dal fatto che l'inverso della variabile di crescita evolve secondo una linea in discesa, nel momento che tale linea raggiunge lo zero, questo significa che la variabile diventa 1 diviso zero, cioè infinito. Una cosa diversa dalla crescita esponenziale che non può mai raggiungere l'infinito in un tempo finito.

In matematica, il punto dove il valore di una funzione, in altro modo finita e continua, diventa infinita viene chiamato singolarità. Poichè le operazioni matematiche si basano sulla continuità, queste non si possono applicare al punto di singolarità: un computer all'ordine di dividere per zero da messaggio d'errore. La singolarità può essere definita allora come il punto in cui collassano i modelli matematici.

Due esempi di singolarità potrebbero essere l'interno di un buco nero e il Big Bang.

Lo scrittore Vernor Vinge ha parlato di Singolarità osservando il processo di sviluppo tecnologico dell'umanità. Opposta a questa visione di crescita continua c'è la teoria secondo la quale il processo innovativo all'avvicinarsi della singolarità tenderebbe a rallentare appiattendo la curva di sviluppo.

Il discorso, comunque, non va preso alla lettera. Si tratta di modelli matematici che prendono in esame grandezze come intelligenza, informazione, innovazione etc. che sono astratte e quindi non soggette agli stessi limiti di crescita che possono caratterizzare altre grandezze materiali come per esempio le materie prime. L'infinito di cui si parla è qualcosa che indica un nuovo modo di sviluppo regolato da nuove leggi che per ora non possono essere immaginate.




 
Collegamenti

Dani Eder, The Singularity
Pagina dedicata a The Singularity
The Socio-technological Singularity
Eliezer S. Yudkowsky., The Low Beyond


Intelligenza Artificiale

Vernor Vinge, Singolarità Tecnologica




IntercoM

Mondo - Ultimi arrivi - Autori - Argomenti - Testi in linea - Speciali
Premi della SF - IntercoM rivista - Collegamenti - Ansible