James G. Ballard

Ballard è nato nel 1930.
Specialista nella narrativa apocalittica ed influente sul movimento cyberpunk.
Ballard scrive "Myths of the Near Future" (stesso titolo di uno dei suoi racconti), convinto che che tutta la scrittura contemporanea, essenzialmente, sia fantascienza.
Alcune delle opere più conosciute di Ballard [Crash (1973), The Drought (1965), The Crystal World (1968)] presentano visioni apocalittiche della terra distrutta dalla tecnologia, dalla natura e dalla superbia.
Nato a Shanghai, Ballard ha raccontato la storia sorprendente della sua sopravvivenza sotto l'occupazione giapponese in Empire of the Sun (1984), trasposto cinematograficamente da Steven Spielberg nel 1987)
Nel 1994 RE/Search introdusse a una nuova generazione questo appassionato della 'letteratura invisibile': pubblicità, manuali di istruzione, depliant di viaggio...
E' riconosciuto come una delle voci più importanti della letteratura contemporanea.
Empire of the Sun, è stato finalista del The Booker Prize, uno dei più importanti premi letterari inglesi.
Il suo romanzo The Unlimited Dream Company è stato selezionato da Anthony Burgess in 99 Novels come uno dei migliori romanzi inglesi dal 1939.
Ballard vive a Shepperton, in Inghilterra.

L'intervista

Intervista a Ballard di Serge Grünberg

Intervista a David Cronenberg di Serge Grünberg 

recensioni

bibliografia

jgballard.com