Virgil Warden Finlay 

Nato a Rochester, New York, nel 1915. Vende la sua prima opera da professionista nel 1935 alla rivista Weird Tales Magazine.

Le sue opere appaiono soprattutto in riviste pulp e la scadente realizzazione e la carta tutt'altro che adatta a raffinatezze grafiche non rendeno giustizia alla bellezza delle sue opere. Entrato nella redazione di The American Weekly diretta da Abraham Merritt, produce qualcosa come 845 opere, nonostante un rapporto burrascoso col direttore che porta a più di un licenziamento e relativa riassunzione.

Durante la seconda guerra mondiale parteciperà a trentadue combattimenti (e secondo il racconto della figlia, per trentadue volte sarà l'unico sopravvissuto alla missione). L'esperienza lo segnerà profondamente e per molto tempo soffrirà di violenti incubi.

Il suo interesse maggiore era rivolto agli aspetti psicologici dell'umanità e trovava la bellezza in tutte le emozioni che si possono leggere nello spirito umano.

E' morto nel gennaio del 1971. 



vincitore premio Hugo 1953







 
Mondo
Ultimi arrivi
Autori
Argomenti
Testi in linea
Speciali
Discussioni
Classifiche
Collegamenti

 scrivici