Clifford D. Simak 

Nato il 3 agosto 1904 a Millville (dove in seguito ambienterà molte sue opere) da padre emigrante dalla Boemia; morto il 25 aprile 1988 a Minneapolis.

Fu moralista e mistico e il massimo esponente americano di quel tipo particolare di fantascienza che può essere identificata come 'pastorale' in quanto radicata nell'amore per la Terra e per la campagna.

La sua prima opera ad essere pubblicata fu World of the Red Sun (su Wonder Stories 12/31), un racconto influenzato pesantemente dagli standard del tempo della letteratura di genere che appariva sulle riviste. Molto più originale e personale, come stile e come tema, è The Creator (che appare nel 1935 su Marvel Tales nel 1935.

Dopo un certo periodo di lontananza dalla fantascienza inizia nel 1944 con City la pubblicazione della serie di racconti che sarà poi raccolta in volume darà vita a City (Anni senza fine). Questi racconti apparvero tutti su Astounding tra il 1944 e il 1947, tranne uno, The Trouble With Ants, rifiutato da Campbell, messo da parte e poi apparso su Fantastic Adventure nel 1951. Un racconto finale, dal titolo Epilog, apparve nel 1973 su Astounding: The John W. Campbell Memoral Anthology e fu aggiunto poi al libro.

City parla di una terra abbandonata dagli uomini, che si sono trasferiti su Giove, e abitata da robot e cani. Questi ultimi hanno sviluppato l'intelligenza e sviluppano un'etica superiore a quella umana; il mondo poi passerà in mano alle formiche. Da questa visione abbastanza pessimistica, Simak col passare degli anni, tese verso un atteggiamento più ottimistico.

I suoi rapporti con John W. Campbell non furono idilliaci, lo stancava soprattutto il fatto che Campbell rispondesse alle opere inviate con lettere che di rifiuto erano soprattutto brevi saggi sull'opera.

Simak contribuì al successo della nuova rivista Galaxy di Horace Gold, soprattutto con la pubblicazione a puntate di Time and Again (Oltre l'invisibile), una intricata storia temporale dove un uomo lotta per i diritti degli androidi.


Premi

International Fantasy Award for best science fiction novel, nel 1953 per City;
Hugo Award

Minnesota Academy of Science Award, nel 1967, for distinguished service to science;
First Fandom Hall of Fame Award, nel 1973;
Juniper Award for best novel, Instructors of Science Fiction in Higher Education, nel 1977, per A Heritage of Stars;
Grand Master Award, Science Fiction Writers of America, nel 1977, for lifetime achievement;
Juniper Award, nel 1979, per A Heritage of Stars;
Nebula Award 1982 per "Grotto of the Dancing Deer."
Locus Award 1982, per "Grotto of the Dancing Deer."


 
Mondo
Ultimi arrivi
Autori
Argomenti
Testi in linea
Speciali
Discussioni
Classifiche
Collegamenti

 scrivici