John Brunner


Nato il 24 settembre '34 nell'Oxfordshine, in Inghilterra, da una famiglia di industriali del settore chimico.
All'età di tredici anni comincia a frequentare il Chelternham College, ad Oxford, e, più tardi, conseguirà una laurea in lingue moderne.
È in questo periodo che nasce in lui l'interesse per la Sf;infatti comincia a leggere ed apprezzare le opere di Wells e di Verne e di altri scrittori del genere.
Entrerà poi in contatto con la fantascienza vera e propria, e da lì la sua passione, che lo accompagnerà per tutta la vita.
Già nel '53, diciottenne, riesce a pubblicare il suo primo racconto, o meglio il racconto con il quale egli vuole fare iniziare la sua carriera di scrittore, anche se in effetti nel '51 aveva già pubblicato un romanzo ("Galactic Storm"), di cui però non si ha traccia, e di cui lo stesso Brunner non vuole parlare troppo.
Questo suo primo racconto fu "Thou Good and Faithful" (Grazie di tutto), pubblicato in "Astounding", in marzo.
Lasciata poi la scuola si arruola nella RAF, dove rimane per due anni;si impiega poi nell'Industrial Diamond Information Bureau, trasferendosi a Londra nel contempo;qui conosce lo scrittore John Christopher, che lavorava in quella stessa ditta.
Poi fa il curatore per una casa editrice.
È questo un periodo in cui Brunner decide, per scelta, di continuare a cambiare lavoro, parallelamente alla sua attività di scrittore.
Al momento della fine del servizio militare ricevette una lettera da uno zio ricco che gli offriva una cattedra ad Oxford "purchè seguisse un piano di studi preordinato", alla quale rispose con uno sberleffo.
Dal '58 divenne scrittore a tempo pieno.
Sempre nel '58 si sposa, in estate, con certa Marjorie, con la quale, nel '59 intraprende una serie di viaggi in Europa interessandosi dei problemi più drammatici del nostro tempo: si interessano di una mostra sugli effetti delle armi nucleari, dei problemi del disarmo, dell'eutanasia, dei diritti civili, della protezione dell'ambiente.
Questi temi dovevano poi riaffiorare prepotentemente nelle sue opere più impegnare;infatti le sue opere si debbono dividere in due categorie ben distinte, quelle impegnate e quelle avventurose, queste ultime dovute a problemi di carattere economico, ma nelle quali traspare sempre la sua vena migliore.
Ha fatto parte dell'Unione Mondiale degli Scrittori che si battono per il disarmo.
Una considerazione generale da farsi sull'opera di Brunner è questa: le trame delle sue opere migliori vengono tratte da problemi estremamente reali ed attuali, e soprattutto vogliono tracciare le possibili conseguenze della strada che la civiltà moderna ha intrapreso.
È morto il 25 agosto '95 a Glasgow.


Bibliografia essenziale
romanzi


antologie



© m.bonati



Mondo - Ultimi arrivi - Autori - Argomenti - Testi in linea - Speciali
Premi della SF - IntercoM rivista - Collegamenti - Ansible