Uno sguardo alla fine del mondo


VOLUME IV

E' stato quando frequentavo le scuole medie: per la prima volta ho avuto coscienza del fatto che la mia famiglia apparteneva al ceto medio.

Dato che ho frequentato le elementari e le medie statali, ho incontrato tanti tipi di bambini. Alle elementari tutti giocavano insieme, mentre alle medie esistevano già delle 'fazioni'. Io appartenevo alla 'fazione maltrattati'. Quando disegnavo in classe, venivano degli 'Yankee' per rubarmi il blocco e farci disegni sconci.

Quando camminavo nel corridoio mi davano i calci e io ridevo dicendo«smettila», «basta».

C'erano bambini maltrattati più di me, e penso avessimo qualcosa che scatenava in loro questo comportamento. Ora non avverto alcun tipo di rancore, ma allora lo provavo. C'era uno che mi infastidiva in modo particolare. Naturalmente cominciai a pensare «Un giorno gli tirerò una coltellata.» Decisi quale sarebbe stato quel giorno, trovai il suo indirizzo e andai per accoltellarlo.

La sua casa era una di quelle popolari. Gruppi di appartamenti su due piani, con le mura di cemento grezzo. Il cosiddetti 'ghetto'.

Era un pomeriggio, aspettavo, nascosto dietro una lavatrice, che la 'preda' tornasse da scuola. Percepii voci di litigio provenire dall'interno della casa. Non riuscivo a sentire bene, ma la madre rimproverava il padre alcolizzato perché non andava a lavorare. Dall'aeratore sporco di grasso usciva odore di pesce alla griglia.

Improvvisamente persi la voglia di 'combattere' e tornai a casa con un senso di colpa, non sapendo da dove fosse scaturito.

Il giorno dopo non era cambiato nulla. Il tizio continuava a darmi fastidio e io continuavo a ridere dicendo «smettila», «basta». Non è un bel ricordo, è soltanto un racconto poco brillante. Ma mi ritorna spesso in mente l'odore di quel pesce.

Hiroki Endo, gennaio 2000

 
Manga 2000 - Novembre 2000
  1. Non abbiamo sbagliato nulla
  2. Artigiani
  3. Le cose veramente sporche
  4. Soli
  5. Choker
  6. Never enought

 

  • Storia completa : I fichi

pagina in preparazione


VOLUME I VOLUME II VOLUME III VOLUME V

Andrea Iovinelli, recensione


IntercoM | JapdraW