(Kaze no Tani no Naushika)

Nausicaä della valle del vento

Frequently Asked Questions (FAQ)


 
D: Che cosa s’intende per manga?
D: Che cosa s’intende per anime?
D: Che cos’è un OAV?
D: Che cos’è il character design?
D: Che cos’è il mecha design?
D: Che cosa significa mehve?
D: Che cosa significa ohmu?


 
 
 
 

 

 



D: Che cosa s’intende per manga?

Letteralmente significa "immagini in movimento". La parola è comunemente usata in tutto il mondo per descrivere i fumetti giapponesi. Il termine fu coniato dal celebre Katsushika Hokusai (ancora più celebre è la sua onda) nel 1814.

 


 


D: Che cosa s’intende per anime?

Contrazione della parola inglese "animation" con la quale in Giappone vengono generalmente indicati i cartoni animati. In particolare, il termine in Occidente è ormai usato per descrivere specificamente la produzione nipponica.


 

 

 



D: Che cos’è un OAV?

OAV (oppure OVA) Original Video Animation. Sono dei cartoni animati prodotti per essere distribuiti esclusivamente nel mercato delle videocassette o dei laser disc (ultimamente dei DVD).


 


D: Che cos’è il character design?

Il "character designer" è la persona (alcune volte accompagnata da altri collaboratori) a cui viene affidato il delicato compito di studiare, ideare e curare la fisionomia dei personaggi e di tutto ciò che riguarda la loro caratterizzazione visiva (abbigliamento, atteggiamenti e movimenti fisici, tic, ecc.).

 



D: Che cos’è il mecha design?

Contrazione di "mechanical" design. In un anime il "mecha designer" cura la complessa parte riguardante ogni genere di marchingegno o apparecchiatura "meccanica" o "tecnologica", come aerei, automobili, robot, armi, astronavi, ecc.



D: Cosa significa mehve?

"Mehve" è probabilmente la pronuncia giapponese della parola tedesca "moewe", che significa "gabbiano" in italiano. E nell’osservare il disegno del mehve di Nausicaä, non si fatica certo nell’associare quasi automaticamente l’immagine e la sua definizione.

 

 



D: Che cosa significa ohmu?

I kanji (i caratteri cinesi) usati per scrivere "ohmu" sono "re" e "insetto", cioè "Re degli Insetti" o "Insetto Re". Leggerli in quel modo però è un po’ inusuale. Secondo Miyazaki, il suono della parola "ohmu" deriverebbe da "oh mushi" (re insetto), "ohkii mushi" (grande insetto), "Sando Uomu" (cioè la pronuncia giapponese di "Sand Worm", da "Dune"), "aum" nel Buddhismo, e altre "fonti" di ispirazione... e forse bisognerebbe conoscere almeno un pochino il giapponese.


 


 

 

 Punti di riferimento italiani



Mondo - Ultimi arrivi - Autori - Argomenti - Testi in linea - Speciali
Premi della SF - IntercoM rivista - Collegamenti - Ansible