"On Your Mark"

Storyboard: prima parte
di Andrea Iovinelli

TIMER: da 00.00 secondi a 00.31
00.03 secondi 00.07 secondi 00.15 secondi
Musica leggera e soave: siamo a bordo di un veicolo e attraversiamo una foresta lussureggiante e incontaminata che domina l'intero panorama Il verde inizia a diradarsi, scompaiono gli alberi e all'orizzonte si staglia una costruzione misteriosa e inquietante Ora siamo vicinissimi a quella stessa minacciosa struttura e proprio ai suoi piedi notiamo un ameno paesino (l'architettura è tipicamente occidentale) deserto e abbandonato; in primo piano si nota evidente un cartello di "pericolo radioattivo" (non sono riuscito a decifrarne la scritta)
00.24 secondi 00.28 secondi 00.31 secondi
Spunta il muso del pesante mezzo corazzato; sulla griglia del motore si nota ancora il simbolo del "pericolo da contagio". Sullo sfondo, imponente e massiccia, la sagoma scura dell'edificio. Cambio di ritmo introdotto a suon di percussioni e titolo del video Stacco: primo piano [pp] del mezzo volante della polizia (i mezzi, come si vedrà più avanti, sono dei tri-motore da "trasporto truppe": un aviogetto e due "eliche", anche se più in basso, sulla "pancia" e in coda, si notano altre due piccole "bocchette"); in secondo piano delle strutture ovoidali o circolari (stadi da gioco?) Seguono altre tre aereo-pattuglie e si gettano in picchiata verso la città notturna, stupendamente illuminata da mille piccole luci. Gli edifici più imponenti sono a forma cilindrica e sono circondati da una fitta e trafficatisima rete di strade (o tali appaiono)

TIMER: da 00.32 secondi a 00.45
00.33 secondi 00.36 secondi 00.38 secondi
I quattro aereo-veicoli si immettono, a grande velocità (il rumore dei veicoli assomiglia molto a quello dei caccia spaziali di Star Wars), in uno spettacolare tunnel di collegamento che sembra ricavato nella struttura stessa di un qualche palazzo della città Interno del sottopassaggio: si scorgono chiaramente pilota, copilota e un terzo operatore (un assistente alle comunicazioni o un navigatore). Si nota anche il lampeggiante acceso, segno che sono impegnati in un intervento operativo Soggettiva del pilota: qui si avverte in modo lampante il senso della velocità. In basso ci sono dei faretti di illuminazione e improvvisamente inizia ad apparire la fine del tunnel...
00.40 secondi 00.43 secondi 00.45 secondi
... da cui si esce in modo spettacolare: il senso di vuoto che si prova è stordente. Ci si sente letteralmente librare sulla città immensa sottostante, piena di luci colorate; al centro svetta un edificio più appariscente degli altri, illuminato dal basso con grandi fari Il palazzo è davvero bizzaro: la sommità è circondata da una serie di ammiccanti occhi rosa, e sopra essi domina l'invadente ammonimento: "Dio ti guarda". Sotto l'occhio un'insegna verde [preceduta da un ideogramma ?] "Nova's C... qualcosa" che suggerisce forse una "Nuova Chiesa" o "Cristo", chissà...? Interno del palazzo. Gli "incappucciati", sdraiati in preghiera, fuggono. Dalle finestre (che nel precedente fotogramma dovrebbero essere i piccoli fori bianchi sopra l'occhio) si vedono arrivare lanciatissimi, ma in frenata, gli aerei della polizia; i minuscoli occhi della setta, posti ovunque, "guardano" anche all'interno della sala
<- Vola indietro                                       Vola al nido!                                       Vola avanti ->