"On Your Mark"

Storyboard: quarta parte
di Andrea Iovinelli

TIMER: da 02.32 secondi a 03.00
02.39 secondi 02.43 secondi 02.48 secondi
Primo piano di un bicchiere, presumibilmente di Aska, che essendo il più introverso dei due, sembra più demoralizzato del compagno. I due amici ora sono seduti al bancone di un ristorante, e i loro volti parlano da soli Altro piccolo flashback [FB, pochi millesimi di secondo, in cui riappare ancora una volta una scena già vista ma inquadrata in modo più stretto e con tutta una nuova sequenza di animazioni: Aska sta dando da bere alla ragazza alata, ma in questa nuova scena quest'ultima è cosciente e dischiude gli occhi lentamente Stacco. Vediamo Aska intento a scrivere qualcosa al computer. La scena è curiosa se non bizzarra, perché il protagonista è inquadrato attraverso un foro nella parete; anche qui la cura per i particolari è maniacale: un mazzo di fiori, una bottiglia, un pacchetto regalo, la scaffalatura alle sue spalle colma di fascicoli e libri, una giacca appesa, ecc.
02.53 secondi 02.58 secondi 03.00 secondi
L'attenzione si sposta su Chage alle prese con un'apparecchiatura elettronica; una gran confusione domina il suo tavolo di lavoro: cacciaviti, microcircuiti, viti, pinze, immancabile sigaretta e bottiglia di birra e per finire anche qui il curiosissimo e insolito pacchetto infiocchettato. Altro aspetto da notare è che nel corso della narrazione i due poliziotti sono sempre vestiti con la divisa ufficiale, a quanto pare anche nella vita privata e nei momenti liberi (volendo scherzare, quasi in linea con la dedizione lavorativa nipponica...) Chage va tutto soddisfatto dal suo amico ancora al lavoro sulla tastiera; felicissimo, gli mostra orgoglioso il suo capolavoro: la piccola macchinetta elettronica, presumibilmente ora funzionante. Contrariamente Aska, anche lui con sigaretta, è di cattivo umore, particolarmente imbronciato. Sul suo computer "svetta" un piccolo pupazzetto di un coniglio Aska, osservando lo schermo, cambia espressione all'improvviso, mentre Chage si acciglia e si mostra incredulo. Evidentemente è riuscito a risolvere qualche porblema. Guardate bene alle loro spalle, nel "foro" costellato di punti gialli sulla sinistra dell'immagine: è una finestra, e ora si capisce che cosa era quella specie di "buco nel muro" visto pochi fotogrammi prima

TIMER: da 03.01 secondi a 03.22
03.02 secondi 03.06 secondi 03.09 secondi
Altro FB, perché i Nostri appaiono ancora sconsolati. Chage sbuffa il fumo della sigaretta e Aska affoga i suoi dispiaceri nell'alcool. C'è un dettaglio particolarmente interessante che vorrei farvi notare: la bottiglia e i barattoli di vetro poco più sopra, sullo sfondo. A voi non sembrano VERE? Io giurerei di sì... E lo dicasi per la lampada illuminata nell'angolo a sinistra in alto Una delle poche sequenze poco significative e realizzate non particolarmente bene: i due amici passeggiano per un corridoio sulle cui pareti è segnato a intervalli regolari lo stemma del "rischio di contagio"; tutto d'un tratto c'è un taglio netto nella scena e i loro abiti mutano radicalmente trasformandosi in delle tute da anti-contaminazione, particolarmente buffe Uno dei due sembra che inserisca qualcosa, un piccolo oggetto che ha in mano, nella maschera di un altro uomo (uno degli addetti alla "sorveglianza" che indossano le loro stesse tute) e questo misteriosamente, in modo spiegabile (e anche piuttosto semplicistico) inizia a gonfiarsi a dismisura...
03.14 secondi 03.18 secondi 03.22 secondi
... E quando gli viene tolto l'aggeggio dalla maschera le tute iniziano a sgonfiarsi e i loro occupanti cadono a terra esanimi. Il fatto più strano di tutti però è che anche le persone che non vengono direttamente "stappate" finiscono col perdere la pressione interna e stramazzano sul pavimento. L'intera scena è sicuramente la più strana ed eccentrica dell'intero video Dopo questa fulminea irruzione corrono via per il corridoio e giunono in una ampia sala occupata dalle più disparate apparecchiature elettroniche; Chage inizia a manovrare con la sua macchinetta, mentre Aska si guarda le spalle e sorveglia l'entrata La grossa torre luminosa che hanno di fronte si spegne, presumibilmente insieme a tutti i sistemi di sicurezza. Sulla cima di questa, si nota parte di un'ala bianca racchiusa all'interno di un cilindro trasparente
<- Vola indietro                                       Vola al nido!                                       Vola avanti ->