Segnali di Fumetto

Recensioni

Riviste

Fahrenheit 451, Idee non combustibili

Man-ga!, Voci e Anime dal Sol Levante


Fahrenheit 451, Idee non combustibili

1

Anno I, numero 0001, primavera 2000 (pagine 48, lire 5.000), Innovation Studio, Vallecrosia (IM)

Direttore: Davide Castellazzi

Fahrenheit 451 è un gran bel progetto. Davvero una bella rivista sui fumetti e per i fumetti, ma anche sui media collegati ad esso (cinema, cartoon, ecc.), e andrebbe acquistata solo per la dichiarazione d’intenti sbandierata gagliardamente e in bella vista nell’editoriale d’esordio. Il titolo suggerisce già di per sé in modo profondo e completo l’idea che è stata posta alle fondamenta del giornale, e cioè fornire agli appassionati più curiosi e smaliziati un mezzo efficace che consenta loro, attraverso l’analisi e la scoperta del medium fumetto, di crescere e maturare insieme alle predilette letture. Articoli agili, sintetici e completi, tutti redatti da firme esperte e competenti e animate tutte unanimemente dallo stesso scopo: accrescere la conoscenza e la comprensione del fumetto; e mosse tutte dalla stessa motivazione: la viscerale passione per questa "invisibile" (Scott McLoud docet) forma di comunicazione. In questo primo numero poi, l’attenzione si concentra sulla fantascienza che, seppure nella limitatezza obbligata delle pagine, viene trattata in modo originale e accattivante anche per il più navigato esperto del settore. Per chi non si accontenta di leggere senza "capire", assolutamente da comprare. Se non riuscite trovarla, potete mandare direttamente i soldi presso (senza aggiunta di spese di spedizione): c/o Davide Castellazzi, Aione di Sopra 39, 43047 Pellegrino Parmense (Parma) - innovationstudio@usa.net

Andrea Iovinelli 

Man-ga!, Voci e Anime dal Sol Levante

1 maggio 2001 (pagine 64, 7.000 lire) Whites Wells Publishing, Milano

Ritorna Man-ga!, ed è una bella notizia. Nuovo editore (con il quale stavolta speriamo possano proseguire la collaborazione per molto tempo ancora), stessa rivista. Una pubblicazione "solo per lettori curiosi", è da sempre il loro motto, e Man-ga! non manca nemmeno in questa nuova edizione di soddisfare tutte le nostre curiosità. Il Giappone e le sue infinite, mutevoli mode bizzarre vengono puntualmente segnalate, documentate e commentate; si va dalle solite immancabili (e bellissime) idol ai gadget più kitsch del pianeta, dai videogiochi di successo agli inserti di politica, costume, società e cultura, fino all’ultimo capolavoro cinematografico di Miyazaki. Tutto ciò che è il Giappone, tutto quello che avvolge nella quotidianità manga, anime (specchio fedele e spesso critico della società nipponica) e i loro autori, e che naturalmente li caratterizza e dà loro spessore, spunti e suggerimenti, qui viene raccontato o semplicemente mostrato, portandoci quasi per mano, aiutandoci a "capire" un po’ di più (per quanto possibile) questo complesso, caotico e affascinante luogo. Notizie dal Sol Levante che difficilmente si trovano altrove, recensioni (anche se ne vorremmo di più), e piatto forte della rivista, bellissimi, completi, competenti articoli di approfondimento tra i quali in questo primo numero segnaliamo quello davvero illuminante e interessante su Jin-Roh, e quello curioso su Conan, del succitato Miyazaki-san. Last but not least, l’immancabile e caustica (giustamente!) rubrica di analisi e "verità", Scripta Manent, curata da Silvio Andrei. Siamo molto contenti che questa mensile sia ancora tra noi: lunga vita a Man-ga!

Andrea Iovinelli