La scimmia di Schrödinger


[Schrödinger's Monkey]


Greg Knauss


creata da Jean-Francois Colonna

Se non altro spiega un sacco di cose.

Per quelli che hanno una educazione tecnica in fisica sembra che l'interpretazione Everett-Wheeler-Graham dell'indeterminazione quantistica una volta fatte poche aggiunte si possa dimostrare corretta. Per quelli che questa educazione non ce l'hanno occorre una piccola spiegazione.

La fisica, da qualche anno a questa parte ha avuto un problema centrale: che c'è di sbagliato nella meccanica quantistica? La meccanica quantistica è un metodo per calcolare i valori a livello atomico e sub-atomico, un po' come la meccanica newtoniana si può usare per calcolare valori su scala più ampia. Le formule newtoniane possono predire dove cadrà un sasso se qualcuno lo butta per aria, le formule quantistiche cercano di fare la stessa cosa per gli atomi.

Ma non ha mai funzionato in modo giusto. La fisica newtoniana, la fisica del mondo reale, esce fuori sempre con una specifica risposta... potrebbe non essere la risposta giusta, diciamo, se si è dimenticato qualche fattore o si è letto male qualche misura, ma è pur sempre una risposta unica. La fisica quantistica, invece, produce sempre più di una risposta e TUTTE sono tecnicamente e matematicamente corrette. Viene chiamata "indeterminatezza". Newton dice che il sasso cadrà QUI, la meccanica quantistica dice che il sasso cadrà QUI e QUI e QUI.

Questo, naturalmente è impossibile.

Nel mondo reale non puoi avere più di una risposta. Non è una questione di gettare un sasso e stare a vedere dove cadrà. Le formule già forniscono una risposta, e solo una. Fine.

Schrödinger venne fuori col suo gatto famoso per cercare di illustrare il problema. Immaginiamo: c'è una scatola, senza buchi o finestre, che contiene un gatto. Il gatto è collegato a qualche congegno letale (mi è sempre piaciuto pensare a una ghigliottina, ma Schrödinger ha usato un gas velenoso) che può scattare da qualche evento quantistico.

Ora, dopo uno specifico lasso di tempo, il gatto è morto? La meccanica quantistica ci fornirà un certo numero di risposte, una delle quali potrebbe dire che il gatto è stato ucciso, un'altra che non lo è stato. Così, senza aprire la scatola, il gatto è vivo o morto? Schrödinger dice che è tutte e due le cose (un'affermazione ovviamente falsa) semplicemente per sottolineare che la meccanica quantistica ha una lacuna in ciò.

Ci sono state molte spiegazioni su ciò che succedeva. Einstein ha avuto la Variante Nascosta, Von Neumann e Finkelstein hanno avuto la Logica Quantistica, Bohr ha avuto l'Interpretazione di Copenhagen, Walker e Herbert hanno avuto la Nonlocalità della Coscienza, Sarfatti ha avuto la Nonlocalità dell'Informazione. Erano tutti tentativi di rettificare quanto prediceva la meccanica quantistica con ciò che realmente accadeva, modi di guardare all'universo per farlo combaciare con le risposte quantistiche.

Come appare, gli eventi hanno provato che i dottori Everett, Wheeler e Graham erano nel giusto. Il loro modello suggeriva, forse un po' fantasiosamente, che per ogni indeterminatezza (ogni gatto di Schrödinger) si crea un universo interamente nuovo, esattamente uguale al primo tranne che per quel singolo avvenimento quantistico. In un universo il gatto sarà morto, nell'altro sarà vivo.

Naturalmente di avvenimenti quantistici ne accadono migliaia di miliardi in ogni secondo, migliaia di miliardi di migliaia di miliardi. Gli universi si biforcheranno e ri-biforcheranno e biforcheranno ancora , prendendo ogni corso immaginabile possibile. Giudicando all'ingrosso che l'universo ha dieci miliardi di anni, il numero degli universi interamente separati va oltre l'immaginazione umana. La quantità è inconcepibile.

Suppongo sia ovvio che alla fine viene a mancare lo spazio.


Se questi atomi, comunque, fossero capaci di duplicarsi, secondo la linea Everett-Wheeler-Graham, il barattolo incomincerebbe lentamente a diventare affollato. Collisioni con universi divergenti spiegano un bel po' quello che stiamo vedendo.

Naturalmente queste collisioni diventeranno più frequenti e la pressione alla fine inizierà a salire. Come si vengono a creare altri atomi, alla fine l'idrogeno liquido (lo Stato Liquido) si condenserebbe dai gas sempre più affollati. Le collisioni diventerebbero innumerevoli, quasi costanti.

Ed è quello che ci sta accadendo. Non voglio dire che io sappia cosa sia il barattolo ( Tornton Wilder probabilmente lo chiamerebbe "la Mente di Dio") ma io penso che le collisioni non abbiano luogo fisicamente, almeno non nelle tre dimensioni più basse. Non c'è nessun tonfo del nostro universo che va a finire dentro ad un altro.

Gli universi sembrano "picchiarsi l'un l'altro leggermente (forse c'è qualche tipo di repulsione naturale o elasticità) e avviene soltanto u piccolo scambio. Parti dell'altro universo si spruzzano sul nostro e parti del nostro si rovesciano in esso, seguendo qualche conservazione del momentum sovradimensionale, come bolle gigantesche di latte. 


In termini pratici che vuol dire? Se non altro spiega molto.

Spiega Gesù che esce dalla tomba, per esempio. Diciamo, tre giorni dopo la sua crocifissione c'è stata una collisione di uno Stato di Gas rari con un universo dove non era stato ucciso, e il Cristo è stato buttato nel nostro mondo..

Spiega cosa successe a un libro di spagnolo che scomparve dal mio armadietto alle superiori.

Spiega cosa succede alle chiavi della macchina di ognuno di noi, e a quel calzino che manca sempre nella lavatrice.

Spiega Atlantide e Big Foot e il mostro di Loch Ness e gli unicorni e ogni altro mito o leggenda nel mondo.

Spiega perché c'è un altro me stesso, molto vicino ad un esatto duplicato per quanto posso vedere, seduto in cucina che si ingozza di banane. Abbiamo parlato per un bel po' ieri sera, dopo che mi era apparso in bagno, e l'unica differenza evidente che abbiamo trovato tra i nostri universi era che nel suo le banane non si sono mai evolute. Qualche evento quantistico , indietro nel passato, prevenne quel qualcosa che alla fine divenne banane dal mutare in un certo modo. Lui (l'altro me) le ama e ne ha mangiate più di tre dozzine da quanto ne so.

Ora che gli universi stanno condensando nello Stato Liquido vedremo un sacco di altre cose di questo tipo. Mi chiedo quanto a lungo reggerà ogni ordine sociale. In qualche modo dubito che la gente si preoccuperebbe molto della legge se sapesse che tutto ciò che sanno per certo possa cessare di esistere ad ogni momento.

E mi chiedo quanto manchi allo Stato Solido.


2001 Greg Knauss, tit.orig. Schrödinger's Monkey, tr.it. Danilo Santoni