Camminando

Viandante, il sentiero non č altro
che le orme dei tuoi passi.
Viandante, non c'č sentiero
il sentiero si apre
camminando

Antonio Machado

La fantascienza, con la sua capacitą di dar vita a nuove icone, ha imposto la figura dell'alieno nell'immaginario collettivo, per poi caricarla, in molti casi, di significati nascosti.
Lo straniamento dato dall'approccio con l'alieno si č fatto metafora della difficoltą dell'incontro con l'ignoto, dell'incontro o dello scontro con la diversitą, proponendosi come chiave di lettura degli avvenimenti quotidiani.
L'alieno ha rinnovato il ruolo assunto dagli indiani nei romanzi o nei film western, incarnando poteri nemici, rappresentando la paura del comunismo o le ansie di specifici ceti sociali e ha sostituito, in chiave letteraria, la figura del pazzo (esaltata dalle opere di Shakespeare - un esempio per tutti: nella scena VI dell'atto terzo di Re Lear, Re Lear, che sta impazzendo, si incontra con Edgardo, che invece si finge pazzo e con il buffone di corte, folle spensierato; i tre personaggi, folli di una diversa follia, esprimono tutta la drammaticitą della loro situazione in un dialogo che raggiunge un apice espressivo unico per l'opera shakespeariana), specchio del disorientamento generato dall'incontro con l'altro, percepito come diverso, come alieno, appunto: grazie alla facoltą amplificatrice della fantascienza, la figura dell'alieno ha portato a livelli estremi la risonanza di queste considerazioni.

Questo numero di IntercoM č dedicato in gran parte ai temi dell'alieno e dell'alienazione.
Abbiamo raccolto cinque racconti che, con sensibilitą diverse, esprimono un punto di vista particolare su queste tematiche: Tempus di Marco Minicangeli e Il sogno e il vulcano di Alberto Henriet, che raccontano due diversi stati di alienazione; Abbracciando l'alieno di Geoffrey A. Landis, in cui la collaborazione tra umani ed alieni č il punto di partenza per una riflessione sui misteri dell'universo e della vita; L'alieno nel lago di Andrew Weiner e La Luna e Michelangelo di Ian Watson, entrambi pubblicati nella edizione italiana dell'Isaac Asimov Science Fiction Magazine che rendiamo disponibili ai nostri lettori, racconti di rara bellezza, dove la figura dell'alieno o l'incontro con una civiltą aliena danno adito a profonde riflessioni al di lą della metafora.
La pubblicazione del racconto di Ian Watson ci permette di riproporre due articoli di Mario Fabiani e Mirko Tavosanis, originariamente pubblicati nella versione cartacea di IntercoM, per approfondire le tematiche affrontate dallo scrittore inglese ed il tema dell'alieno, al quale sono dedicati anche gli articoli di Danilo Santoni, The Things che introduce al tema, Pino Blasone, L'io, l'altro, l'alieno che affronta il problema in chiave psicologica, e la prima parte di L'alieno nel cinema, in cui Maurizio Caritą racconta la comparsa e l'evoluzione degli alieni di celluloide, con un dettagliata filmografia.
Completano questo numero una approfondita analisi di Mad Max Oltre la sfera del Tuono di Ken Sanes, un profilo di Neal Stephenson di Domenico Gallo ed una ricca rubrica di recensioni.

Non mi resta che augurarvi buona lettura!

Marco Mocchi


IntercoM
fantascienza ed altri orizzonti


Rivista amatoriale di fantascienza
versione elettronica

numero 6*
febbraio 2000  

In copertina:

Mystic Bells

di Molly Barr


Editor Redazione Hanno collaborato a questo numero
Marco Mocchi Marcello Bonati
Emiliano Farinella
Antonio Folli
Domenico Gallo
Andrea Marti
Marco Mocchi
Franco Ricciardiello
Danilo Santoni
Roberto Sturm
Molly Barr
Pino Blasone
Maurizio Caritą
Giovanni Delibra
Mario Fabiani
Fabio Germaną
Riccardo Giandrini
Alberto Henriet
Geoffrey A. Landis
Marco Minicangeli
Ken Sanes
Mirko Tavosanis
Dave Truesdale
Andrew Weiner
Html
Marco Mocchi
Danilo Santoni

La Redazione di IntercoM rivista elettronica, puņ essere contattata all'indirizzo
ansible98@hotmail.com

I testi e le illustrazioni contenuti in IntercoM sono proprietą dei rispettivi autori
e non possono essere utilizzati senza la loro autorizzazione

©1999, 2000, IntercoM

IntercoM