L'unicorno di Blade Runner

Mentre Deckard e Rachael alla fine di Blade Runner lasciano l'appartamento di Deckard, lei passa sopra ad un unicorno costruito con la tecnica dell'origami. Quell'unicorno è l'ultima di una serie di figure fatte da Gaff con la stessa tecnica e usate da lui per schernire Deckard.

Nell'ufficio di Bryant, quando Deckard insiste nel dire che lui si è ritirato, Gaff monta una gallina: Hai paura di farlo. Più tardi farà un uomo con un'erezione: Sei attratto da lei. E, infine, l'unicorno: Stai sognando, puoi fuggire con lei, ma lei non vivrà. (Gli dice qualcosa di simile sul tetto.)

Una interpretazione è che l'unicorno è un semplice messaggio a Deckard per dirgli: So che hai preso Rachael, ma la lascerò vivere. Un'altra interpretazione (basata sulla sceneggiatura) è che l'unicorno rappresenta il guanto di sfida di Gaff e che li inseguirà.

Un unicorno è sempre stato il simbolo della verginità e della purezza (per via del suo aspetto bianco) il che lo pone in relazione con lo status di Rachael. Secondo la leggenda soltanto una vergine può catturare un unicorno. Gli unicorni sono estinti e Gaff potrebbe pensare la stessa cosa di Rachael, in quanto lei chiaramente ha un arco di vita limitato.

Un unicorno è usato anche in Zoo di vetro (The glass managerie) di Tennessee Williams per simbolizzare che la ragazza 'era diversa dagli altri cavalli'. Il corno sul suo unicorno rappresentava il suo handicap fisico che le impediva di incontrare le altre persone. Quando alla fine incontra un uomo, ballano e calpestano l'unicorno spezzandogli il corno. "E' come tutti gli altri cavalli , ora," lei dice e con ciò simboleggia che ha vinto la propria vergogna e ha perso la sua verginità.

L'unicorno potrebbe avere altri significati

Blade Runner, The director's cut include una scena che non si trova nella versione originale. E' la sequenza di un sogno, il sogno di Deckard di un unicorno. Ora si può dedurre che Gaff sapesse che Deckard aveva sognato un unicorno. Se Gaff sapeva cosa aveva sognato, allora si può desumere che anche Deckard è un replicante e Gaff sa del sogno così come Deckard sa del ragno fuori della finestra di Rachael.

La scena dell'unicorno viene presentata così da Scott in una intervista:

Scott voleva che la scena dell'unicorno fosse nella versione del 1982, ma i produttori bocciarono l'idea perché 'troppo artistica'.

come fare un unicorno con l'origami

Deckard è un replicante

Dechard non è un replicante (vedi anche Joseph M. Reagle Jr., Il sollevarsi della nebbia)



titolo originale What is the Significance of the Unicorn?
traduzione italiana Danilo Santoni


Mondo - Ultimi arrivi - Autori - Argomenti - Testi in linea - Speciali
Premi della SF - IntercoM rivista - Collegamenti - Ansible